Focus

Focus ExtraLa fiducia nella terapia fa produrre al cervello sostanze "curative". Al contrario, un malessere prsicologico può causare una malattia

 

 

Focus novembre 2009I dubbi sull'identità sessuale di un'atleta riaprono il dibattito sulla distinzione tra sessi. Ma per la scienza non c'è un confine preciso


Focus Extra - Morte e immortalità Si chiama effetto nocebo: è il peggioramento dei malati che sono convinti di "non farcela"


di Mariateresa Truncellito

Nel Rinascimento Dolce e Gabbana avrebbero firmato il Monopoli, anziché auto: perché il gioco (sport, da tavolo, d’azzardo, da bambini, individuale e di massa) tra il Quattro e Cinquecento raggiunge un’importanza straordinaria per la società. Tanto che un artista del calibro di Mantegna, pittore molto richiesto dalle corti (da qui il paragone con gli stilisti) nel 1470 aveva accettato di disegnare un prezioso mazzo di tarocchi.

Quindici leggende regionali italiane. Quindici testimonianze del potere di fascinazione del mare

di Mariateresa Truncellito

LIGURIA, La Spezia: «Il polpo di Tellaro»

Un polpo è scolpito sulla facciata della chiesa di Tellaro (La Spezia), per riconoscenza.

Nel 1600, i tellarini, che vivevano di pesca e uliveti, venivano spesso saccheggiati dai pirati. Una sera d’inverno scoppia una burrasca. I paesani, pensando che basti a scoraggiare le incursioni, non lasciano alcuna sentinella. A mezzanotte, però, le campane cominciano a suonare. La gente accorre: le funi delle campane pendono da un finestrella del campanile e, meraviglia, vi si è avvinghiato un enorme polpo che le tira con i suoi tentacoli.

di Mariateresa Truncellito

Arlecchino, Pulcinella, Colombina, Meneghino, Gianduja: sono solo alcune delle maschere del Carnevale italiano. Una delle tradizioni più autentiche del nostro paese e, nonostante ciò, poco conosciute. Un vero peccato: perché la loro storia, è affascinante e straordinaria. Come scrive Leo Valeriano in La tradizione delle Maschere (Rai Eri - Carlo Marconi ed.) «chi cerca di non perdere il senso delle proprie radici può scoprire che nelle maschere si ritrovano le caratteristiche delle diverse etnie che hanno formato il popolo italiano, che sono un’importante parte della storia nazionale e che rappresentano l’espressione più genuina del nostro carattere mediterraneo».